Colli: “Con #Restart sicurezza per persone e asset aziendali”

Italia,


Riprendere nell’attività d’impresa nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus in assoluta sicurezza e protezione delle persone e degli asset aziendali. È l’obiettivo di Alfasigma con il progetto #Restart, come spiega, in un’intervista ad Adnkronos, l’amministratore delegato dell’azienda Pier Vincenzo Colli. Alfasigma si posiziona tra i principali player dell’industria farmaceutica del nostro Paese ed è presente in maniera estesa sul mercato internazionale non solo per quantità di prodotti ma anche perché può contare su un vasto numero di consociate e controllate nonché su un network di distributori che ne garantiscono la diffusione nei cinque continenti e in quasi 90 paesi del mondo.

Covid in Italia è stata per noi un’emergenza quasi annunciata – racconta Colli – e abbiamo gestito il tutto mettendo al primo posto la salute dei collaboratori e delle loro famiglie, oltre a quello dei nostri interlocutori e delle comunità locali. Infatti, fin da metà gennaio la filiale cinese con le sue due sedi di Shanghai e Pechino era stata costretta al lockdown, così come poi è accaduto in Italia: informazione scientifica in remoto, uffici chiusi, limitazione negli spostamenti e accessi vietati negli ospedali. Quindi sapevamo cosa ci aspettava e abbiamo gestito l’ingresso nella fase di lockdown con un graduale fermo dell’informazione scientifica, la chiusura dal 9 marzo degli uffici di Milano e Bologna con lo spostamento delle persone in smart working. Tutto ciò a cascata si è poi verificato nelle filiali estere che via via venivano coinvolte nei lockdown dei singoli Paesi“.

⇒ Link alla notizia completa