Alfasigma rinnova il suo supporto per il Bologna Festival come Main Partner della 40ª edizione

Dall’8 aprile comincia la 40ª edizione di Bologna Festival 2021 che quest’anno vede come Main Partner Alfasigma.


«Alfasigma è orgogliosa di confermare il suo supporto a Bologna Festival, che negli ultimi anni si è estrinsecato in particolare a favore delle iniziative di Baby BoFe’, particolarmente in sintonia con le attività di responsabilità sociale d’impresa che da sempre contraddistinguono la nostra azienda» commenta la Dottoressa Silvana Spinacci, Corporate Image & Social Responsability.

Tra maggio e dicembre si articolerà come di consueto nelle tre sezioni Grandi Interpreti, Talenti e Il Nuovo l’Antico.

Grandi Interpreti comincerà il 16 maggio al Teatro Manzoni con il doppio concerto di Isabelle Faust, artista molto legata al festival che torna per eseguire l’integrale delle Partite e Sonate per violino solo di Bach, come nel memorabile concerto di nove anni fa.

La serie di concerti Talenti, quest’anno dislocati in diverse sedi di interesse storico culturale di Bologna e dintorni, inizierà il 10 giugno con la pianista Gile Bae che aprirà la rassegna nella consueta sede del Cortile dell’Archiginnasio.

Il Nuovo e l’Antico, la “storica” rassegna d’autunno di Bologna Festival dedicata alla musica antica e contemporanea con specifici programmi ove spesso i due diversi repertori s’intrecciano, vede in apertura l’opera da camera “In alloro mutò il suo pianto”. Il canto di Dafne sulle spoglie di Orfeo, programmata nella scorsa stagione e rimandata causa emergenza Covid, va in scena in prima assoluta il 15 settembre negli spazi dell’Oratorio di San Filippo Neri.

Gli appuntamenti in streaming di aprile e giugno per adulti e bambini

Nel mese di aprile, come un’ouverture alla stagione, il ciclo di conversazioni-concerto Carteggi musicali che si svolgerà dall’8 al 29 aprile in streaming in un ciclo di approfondimento culturale che si trasferisce nei salotti di storiche dimore bolognesi, quali Villa Belpoggio, Villa Contri, Palazzo Gregorin Bingham, Casa Mentasti. Quattro appuntamenti dedicati agli epistolari di Puccini, Čajkovskii, Beethoven e Šostakovič. Conversazioni e letture con intermezzi musicali, curati da stimati musicologi e note voci radiofoniche come

Alberto Batisti, Giovanni Bietti, Enzo Restagno, Fabio Sartorelli. Le esecuzioni pianistiche sono affidate ad Albertina dalla Chiara e Stefano Campanini. Ogni incontro è preceduto da una presentazione storico-artistica della sala che ospita la conversazione-concerto, a cura delle storiche dell’arte Jadranka Bentini e Francesca Lui.

Inoltre, Baby BoFe’, la programmazione di Bologna Festival dedicata al pubblico dei più piccoli, torna in scena a partire da giugno, all’aperto, con lo spettacolo Sogno di una notte di mezza estate. Le proposte didattiche di Note sul registro, in questo anno segnato da profondi sconvolgimenti delle attività scolastiche a causa dell’emergenza Covid-19, sono state ripensate secondo i criteri di una didattica a distanza e svolte online.

Servizi di Biglietteria

Apertura delle prevendite lunedì 3 maggio. Prezzi e modalità di acquisto dei biglietti verranno comunicati attraverso i canali istituzionali (sito internet, newsletter, social media), secondo l’evolversi delle disposizioni governative sullo spettacolo.

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO

Comunicati stampa e allegati

BOLOGNA_FESTIVAL_2021-man...